I film di avventura sono un genere cinematografico in cui l’emozione e l’adrenalina la fanno da padrona, storie incentrate sulle vicissitudini dei protagonisti, a cui si aggiungono una serie di colpi di scena per elevare la suspense e coinvolgere il più possibile lo spettatore.

Il brivido viene così vissuto in prima persona sul grande schermo, per una forma cinematografica particolarmente apprezzata sin dai primi film risalenti ai lontani anni venti.

Cenni storici

I film d’avventura in principio furono girati ai tempi del cinema muto, all’inizio degli anni venti. Gli attori che per primi si cimentarono in questo genere di produzioni prediligevano il cosiddetto “cappa e spada”, raccontando le gesta di eroi spadaccini quali D’Artagnan, Zorro e Robin Hood. Douglas Fairbanks ed Errol Flynn sono due tra gli interpreti capostipiti del genere.

Nei decenni successivi uno dei principali rappresentanti fu il celebre attore Tyrone Power, calatosi nel ruolo di protagonista di imprese belliche e interpretando storici avventurieri.

Ad inizio degli anni ‘80 fu introdotto il personaggio che trasformò per sempre la forma classica dei film d’avventura: Indiana Jones, interpretato da Harrison Ford. Portato sul grande schermo da Steven Spielberg e George Lucas con la pellicola “I predatori dell’arca perduta” (1981), diede inizio a un nuovo filone del genere, un mix di azione, combattimenti e colpi di scena, a cui seguirono negli anni numerose altre produzioni sulle stessa lunghezza d’onda.

Di gran successo anche le pellicole con protagonisti i supereroi dei fumetti, ad iniziare da Batman di Tim Burton del 1989, con trame che attraevano il gran pubblico, per un genere misto di avventura-fumetto che ancora oggi è in grado di conquistare, se non pienamente la critica, quanto meno gli incassi al botteghino.

Migliori film avventura

Nell’ampia produzione cinematografica alcune pellicole sono entrate di diritto nell’Olimpo dei migliori film di avventura.

Andiamo pertanto a descrivere brevemente alcuni dei capolavori del genere.

Il già citato “Indiana Jones e i predatori dell’Arca Perduta (1981) di Steven Spielberg è la perfetta combinazione di azione e suspense. Ambientato nel Perù degli anni ‘30, protagonista è il professore di archeologia Henry Jones Junior, ingaggiato dall’intelligence per recuperare in Egitto la mitica Arca dell’Alleanza. Un’avventura mozzafiato e imperdibile, per un autentico cult del genere.

Lo squalo (1975) è un’avventura in grado di regalare ancora oggi emozioni e creare una grande suspense, un successo tratto dal romanzo di P. Benchley che ha segnato la storia del cinema. Il protagonista è uno pericolosissimo squalo che manda completamente in panico gli abitanti di una ridente cittadina degli Stati Uniti. Uno scienziato, un pescatore e lo sceriffo del posto uniscono le loro forze e iniziano la caccia al famelico predatore delle acque.

Ritorno al futuro (1985) è stato uno dei film più amati negli anni ‘80, grazie a una trama che ha appassionato milioni di spettatori in tutto il mondo, un capolavoro del genere firmato Robert Zemeckis. Il protagonista è il giovane Marty McFly che torna indietro nel passato grazie alla macchina del tempo inventata dal mitico Doc. Un’avventura leggendaria.

Point Break – Punto di rottura (1991) di Kathryn Bigelow, con Patrick Swayze e Keanu Reeves, altra pellicola che ha fatto ormai la storia del genere. La trama ruota intorno ad una banda di rapinatori di banche che indossa maschere di ex Presidenti americani, per una pellicola ricca di azione e con una trama mai banale.

Coinvolgente ed emozionante Jurassic Park (1993), primo capitolo della popolare saga di successo firmata Steven Spielberg e tratta dal romanzo di Michael Crichton. Un parco popolato di dinosauri modificati geneticamente attrae e moltiplica all’infinito le più recondite paure nello spettatore.

Il genere dei film d’avventura è troppo ampio e dunque ci è praticamente impossibile menzionare tutti i titoli che meriterebbero effettivamente di essere ricordati. Giusto per non sentirci in colpa accenniamo ad altrettanti capolavori del calibro de Il segno di Zorro (1920), Il ladro di Bagdad (1924), La leggenda di Robin Hood (1938), Le miniere di re Salomone (1950), Scaramouche (1952), Il giro del mondo in 80 giorni (1956), Guerre stellari (1977), Apocalypse Now (1979), All’inseguimento della pietra verde (1984) I Goonies (1985), La mummia (1999), Vita di Pi (2013), Star Wars: Il risveglio della Forza (2015), Fast & Furious 7 ( 2015).

Film di Avventura incassi maggiori

Scopriamo quali sono stati i film di avventura che hanno registrato i maggiori incassi nella storia del cinema.

Al primo posto troviamo Star Wars: Il risveglio della Forza. Datato 2015, è il settimo episodio della saga di Guerre stellari. Tra gli attori protagonisti Harrison Ford, Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega. Gli incassi lo pongono al momento in terza posizione assoluta nella classifica generale dei film più visti, oltre a conquistare la vetta del genere avventura, con 2.068.223.624 dollari.

Seconda posizione per Jurassic World, un film del 2015 diretto da Colin Trevorrow e quarto capitolo della saga di Jurassic Park. La pellicola occupa al momento il quarto posto nella classifica dei maggiori incassi nella storia del cinema, esattamente a quota 1.671.713.208 dollari.

Gradino più basso del podio del genere avventura per Fast & Furious 7, pellicola del 2015 diretta da James Wan. Settimo capitolo della saga interpretata da Vin Diesel, Paul Walker, Tyrese Gibson, Dwayne Johnson, Michelle Rodriguez, Jordana Brewster, Lucas Black e Jason Statham. Gli incassi totali di questa pellicola sono stati pari a 1.516.045.911 dollari.

Attori, premi e riconoscimenti

Abbiamo già accennato due tra i registi più famosi del genere, ovvero Steven Spielberg e Robert Zemeckis.

Sono molteplici gli attori che hanno colpito il pubblico con le rispettive interpretazioni in film d’avventura, alcuni divenuti ormai autentici cult, ad iniziare dai capostipiti Douglas Fairbanks, Errol Flynn e Tyrone Power, fino ad arrivare a Johnny Depp, Keanu Reeves e al mitico Harrison Ford.

Numerosi anche i riconoscimenti. Per quanto riguarda il premio più ambito, l’Oscar, segnaliamo alcuni vinti da diversi colossal del genere:

  • 1938 La leggenda di Robin Hood – Miglior scenografia – Miglior montaggio.
  • 1950 Le miniere di re Salomone – Miglior fotografia a colori – Miglior montaggio.
  • 1956 Il giro del mondo in 80 giorni – Miglior film – Miglior sceneggiatura non originale – Miglior fotografia a colori – Miglior colonna sonora per film drammatico – Miglior montaggio.
  • 1979 Apocalypse Now – Miglior fotografia – Miglior suono.
  • 1981 I predatori dell’arca perduta – Miglior scenografia – Miglior montaggio – Miglior suono – Migliori effetti speciali visivi – Migliori effetti speciali sonori.
  • 1994 Speed – Miglior suono – Migliori effetti speciali sonori.
  • 2013 Vita di Pi – Miglior fotografia – Miglior colonna sonora – Miglior colonna sonora originale – Migliori effetti speciali visivi.

Articoli Correlati

Write a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *